Seguici su:

Richiesta di contrassegno speciale per la circolazione e la sosta di veicoli che trasportano invalidi.

Cos'è

E’ un tagliando che permette alle persone disabili di usufruire di facilitazioni nella circolazione e nella sosta dei veicoli.
Il contrassegno è strettamente personale (utilizzabile quindi solo in presenza dell'intestatario), non è vincolato ad uno specifico veicolo ed ha valore su tutto il territorio nazionale. L’intestatario deve esporlo sul parabrezza del veicolo quando è alla guida o è accompagnato da terzi.
Se il contrassegno non è esposto il veicolo non è mai autorizzato a sostare o circolare usufruendo delle deroghe previste dalla legge e sarà quindi sanzionato di conseguenza. Nemmeno la produzione successiva del contrassegno con la dichiarazione del titolare consentirà l’annullamento del verbale, poiché è solo l'esposizione del titolo personale che garantisce la concessione delle particolari agevolazioni riconosciute dalla legge. In tal senso si è pronunciata anche la Corte di Cassazione civile con sentenza del 4 maggio 2005, n. 8425.

Il contrassegno invalidi, anche se esposto, non autorizza alla sosta nei luoghi dove questa è vietata dalle principali norme di comportamento (marciapiedi, spazi per i mezzi pubblici, in corrispondenza o prossimità delle intersezioni, contro il senso di marcia, sugli attraversamenti pedonali e ciclabili, sulle piste ciclabili, negli spazi riservati ai mezzi di soccorso e di polizia, etc e in ogni luogo dove la sosta rechi comunque grave intralcio).

La durata del contrassegno dipende dal periodo indicato nel certificato del medico legale. La durata massima è di 5 anni anche se l'invalidità è permanente.

Come si ottiene

RILASCIO
Per richiedere il contrassegno:
La persona interessata o un suo delegato deve presentare domanda al Sindaco compilando il modulo sotto riportato, il quale potrà essere ritirato anche presso il Servizio Anagrafe (piano terra) o Affari generali (piano 1°) di questo Comune.
Nella richiesta l'interessato dichiara sotto la propria responsabilità i dati personali e gli elementi oggettivi che giustificano la stessa. Alla richiesta si deve inoltre allegare la certificazione medica rilasciata dall'ufficio medico-legale dell'Unità Sanitaria Locale di appartenenza, dalla quale risulta che è stato espressamente accertato che la persona per la quale viene chiesta l'autorizzazione ha effettiva capacità di deambulazione sensibilmente ridotta.

RINNOVO
Nel caso di permesso permanente (durata 5 anni) basta presentarsi al Servizio Anagrafe (piano terra) o Affari generali (piano 1°) con il certificato del medico curante che attesta che le condizioni di invalidità rilevate dal medico legale sono ancora presenti.
Nel caso di permessi provvisori (meno di 5 anni) occorre il certificato del medico legale.

SMARRIMENTO
In caso di smarrimento/furto del contrassegno occorre presentare denuncia all'Autorità di P.S: (Carabinieri o Questura). Successivamente occorre presentare richiesta di duplicato allegando copia della denuncia presso i medesimi servizi. In attesa del duplicato non sono rilasciati titoli sostitutivi del contrassegno.

Modulistica

 
torna all'inizio del contenuto