Comune di Sant'Angelo in Vado
Provincia di Pesaro e Urbino
Piazza Umberto I, 3 61048 Sant'Angelo in Vado Fax 0722.654500 Tel. 0722 819901

AAAA...Offresi paese

Questa iniziativa proposta dall'Amministrazione Comunale di Sant'Angelo in Vado e dalla Cooperativa "Il Cerchio", rappresenta la volontà di un intero sistema-paese di aprirsi e coinvolgere un numero sempre maggiore di visitatori. 
Sant'angelo in Vado è una delle città più ricche di storia, arte e cultura della Provincia di Pesaro e Urbino, nel territorio dell'Alta Valle del Metauro e intende "mettere a disposizione" questo straordinario patrimonio avvalendosi di Guide Turistiche e Ambientali capaci di "coinvolgere" gli ospiti in un percorso modulare che attraversa: 
Ambiente, Archeologia, Arte ed Antropologia (A.A.A.A.).

Ambiente: sulle tracce di Sua Maestà il "Tartufo"
Questa tipologia ricettiva offre la possibilità di conoscere il Re della Tavola andando a visitare il Centro di Tartuficoltura, dove si sperimentano le varie tecniche di micorizzazione tartufigena e dove è possibile assistere alla nobile opera del cane e del tartufaio intenti nel cercare e far affiorare il prezioso tubero dal terreno. 
Ricordiamo che dalla metà di ottobre alla prima settimana del mese di Novembre si svolge la Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche.
Dal punto di vista ambientale, del resto, Sant'Angelo in Vado si trova in un punto cruciale della tipologia del territorio e vanta una biodiversità che ben si coglie percorrendo i sentieri lungo le colline della Massa Trabaria, ricoperte di splendidi boschi o risalendo il corso del fiume Metauro, partendo dalla suggestiva Cascata del Sasso, attraverso un ambiente di grande interesse naturalistico, scientifico, storico, economico, antropico. Ambiente, infatti, può essere sinonimo di agricoltura, quando questa viene gestita nel pieno rispetto della natura che la circonda e della salute dall'uomo; per compiere un viaggio nel mondo della zootecnia moderna e della agricoltura biologica è possibile effettuare una visita ad una importante azienda locale che da anni persegue quella "opzione d'élite" in nome della QUALITA' che oggi tutti auspichiamo.


Archeologia: i Romani, Tifernum e la Massa Trabaria
Sul terrazzo fluviale tra il Metauro e il torrente Morsina, frequentato fin dalla preistoria, sorse TIFERNUM MATAURENSE, il centro romano che amministrava tutta l'Alta Valle del Metauro. Fu Municipio della VI regio Augustea, l'Umbria, e venne ascritta alla tribù Clustumina.
Questo passato glorioso ha lasciato tracce e testimonianze sulle quali è possibile costruire percorsi guidati o approfondimenti tematici.
Le indagini e lo scavo archeologico ripreso con sistematicità a partire dal Giugno 1999 hanno messo in luce le tracce di due interi quartieri dell'abitato romano, con larghe strade ortogonali, vari edifici pubblici e privati e una domus con mosaici. Le testimonianze archeologiche più significative sono conservate presso il Museo Civico, dove è stata allestita la Mostra permanente "Alla scoperta di Tifernum Mataurense" e recentemente anche un'aula didattica...

Arte: non solo Zuccari
Sant'Angelo in Vado è un paese che vanta una grandissima tradizione artistica: ha dato i natali ad artisti quali Francesco Mancini e ai fratelli Taddeo e Federico Zuccari e tutt'ora ne custodisce le opere all'interno delle numerose chiese che caratterizzano il centro storico ( a volte dei veri gioielli architettonici, ricordiamo San Filippo, Santa Caterina, Santa Maria dei Servi extra muros monumento artistico nazionale ). Queste chiese conservano molte altre opere d'arte di artisti quali Lorenzo Ghiberti, Raffaellin del Colle, Francesco Nardini, Raffaello Schiaminossi e preziose testimonianze dell'antica tradizione dell'artigianato artistico Vadese che si espresse soprattutto nell'oreficeria e nell'ebanisteria. 

Antropologia: se i nonni non raccontano più
La caratteristica più evidente di Sant'Angelo in Vado è la sua particolare compattezza, frutto quasi di una osmosi tra la città, gli abitanti, il territorio. La compattezza urbanistica di un centro storico armonioso e ben conservato si compenetra con l'ambiente circostante, il fiume, i fossi, i boschi secolari, i campi arati, le geometrie e i colori tipici delle colline marchigiane. Tutto sembra un prodotto "naturale", ma testimonia in realtà la presenza e il lavoro costante dell'uomo nel suo territorio. Tale compattezza è un "invito alla riflessione", a riprendere le sollecitazioni che vengono dalla storia, dalla memoria, dalla particolare dimensione che ha ancora il tempo in questi luoghi, dagli usi e dai costumi che rappresentano il vero valore aggiunto della città. Compiere un percorso nei Musei Antropologici può aiutarci a tornare in contatto con una umanità e una dimensione del vivere che in qualche modo ci appartiene ancora.

  • La durata di ciascuna tipologia è di circa mezza giornata ed il costo è di € 2,58 a partecipante. Per la giornata intera, dove è possibile abbinare due moduli, il costo è di € 4,13.

  • Il costo comprende l'ingresso presso i musei , il Centro di Tartuficoltura, le chiese e la visita guidata condotta da Guide Provinciali riconosciute ai sensi della L.R. 4/96

  • Ciascun programma ha la possibilità di essere adattato alle varie esigenze e deve essere concordato nei dettagli almeno 14 giorni prima dalla data della visita.


Per Informazioni e Prenotazioni:
Tel
: 0722 810095 - 347 8607585
Fax: 0722 810095
e-mail: coop.ilcerchio@libero.it


Manifestazioni Culturali e Turistiche

Questa iniziativa rappresenta la volontà di un intero sistema-paese di aprirsi e coinvolgere un numero sempre maggiore di visitatori, e intende "mettere a disposizione" questo straordinario patrimonio avvalendosi di Guide Turistiche e Ambientali capaci di "coinvolgere" gli ospiti in un percorso modulare che attraversa: Ambiente, Archeologia, Arte ed Antropologia (A.A.A.A.).

 
© 2005-2019 Comune di Sant'Angelo in Vado - Gestito con docweb - [id]