Seguici su:

La Tassa Occupazione Suolo e Aree pubbliche

Cos'è
Si tratta del corrispettivo per l'occupazione, di qualsiasi natura, effettuata, anche senza titolo, nelle strade, nei corsi, nelle piazze e comunque sui beni appartenenti al demanio e al patrimonio indisponibile dei comuni e delle province e nelle strade private sulle quali risulti, nei modi e nei termini di legge, la servitù di pubblico passaggio.

Le occupazioni possono essere permanenti o temporanee:

  • Permanenti: le occupazioni di carattere stabile, effettuate a seguito del rilascio di un atto di concessione, aventi comuque durata non inferiore ad un anno, comporti o meno l'esistenza di manufatti o impianti;
  • Temporanee: quelle di durata inferiore ad un anno.


Domanda
L'occupazione di suolo pubblico, sia temporanea che permanente, deve essere autorizzata con un'apposita concessione. Percui, coloro che intendono occupare un'area o un suolo pubblico devono presentare una domanda al Comune, specificando la superficie che sarà oggetto della loro attività. Una volta ottenuta l'autorizzazione all'occupazione, essi diventano i sooggetti passivi del tributo in questione.


Quanto si paga
La tassa dovuta si ottiene moltiplicando l'area occupata, in mq., per la tariffa stabilita dal Comune.
Nel Comune di S. Angelo in Vado le aliquote sono state fissate dall'allegato alla Deliberazione di G.M. n° 173, del 03/11/2005.

Occupazioni permanenti

Le superfici eccedenti i mille mq. sono calcolate  in ragione del 10%.

Occupazioni temporanee

  • Per le occupazioni di durata non inferiore a quindici giorni la tariffa è ridotta del 50%;
  • Per le occupazioni temporanee di durata non inferiore ad un mese o che si verifichino con carattere ricorrente, la tassa viene riscossa, mediante convenzione, con tariffa ridotta del 50%;
  • Per le occupazioni che, di fatto, si protraggono per un periodo superiore a quello consentito originariamente, ancorchè uguale o superiore all'anno, si applica la tariffa dovuta per le occupazioni temporanee di carattere ordinario, aumentata del 20%;
  • Le superfici eccedenti i mille mq. sono calcolate in ragione del 10%;
  • Per le occupazioni realizzate con installazioni di attrazioni, giochi e divertimenti dello spettacolo viaggiante, le superfici sono calcolate in ragione del 50% sino a 100 mq., del 25% per la parte eccedente i 100 mq. e fini a 1000 mq., del 10% per la parte eccedente i 1000 mq.

Altre tariffe

- Per le tariffe particolari applicate a:

   a) occupazioni del sottosuolo e soprassuolo;
   b) distributori di carburante;
   c) impianto ed esercizio di apparecchi automatici per la distribuzione dei tabacchi;

- per le esenzioni;

Si rimanda all'allegato alla delibera di G.M. n.173/2005
.

Per le occupazioni temporanee del suolo comunale, di spazi soprastanti e sottostanti il suolo comunale, di occupazioni con tende e attrezzature similari e di tutte le altre fattispecie indicate nell'art. 45 D.Lgs. n° 507/93, effettuate dai pubblici esercizi, da esercenti il commercio su aree pubbliche, dai produttori agricoli che vendono direttamente i loro prodotti nonchè per le occupazioni realizzate con installazioni di attrezzature, giochi e divertimenti dello spettacolo viaggiante, per l'anno 1994 la tassa dovuta è determinata applicando le tariffe vigenti per l'anno 1993 aumentate del 50 per cento||

Come pagare

Per le modalità di pagamento ci si può rivolgere all'Ufficio Tributi del Comune.

torna all'inizio del contenuto